Dal gesto alla Coca Cola alla dieta: 5-6 pasti, allenamento e pisolini, tutti i segreti di Cristiano Ronaldo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'alimentazione ma anche il riposo, una vita studiata al minimo dettaglio: questi alcuni dei segreti di Cristiano Ronaldo. Il gesto del portoghese, che ha spostato le bottiglie di Coca Cola indicando l'acqua, hanno fatto il giro del mondo.

CR7, a 36 anni, cura ogni dettaglio del suo corpo ed è per questo che è ancora uno dei più forti al mondo, capace di segnare 40 gol l'anno. La dieta di Cristiano Ronaldo si basa su un elevato apporto proteico, come da lui dichiarato in passato: “Se ti alleni regolarmente, è importante mantenere alti i tuoi livelli di energia per alimentare il tuo corpo per una migliore performance. Seguo una dieta ricca di proteine, con molti carboidrati integrali, frutta e verdura, ed evito i cibi zuccherati”. In totale 6 pasti, uno ogni 3-4 ore. Spazio al pollo ma anche al formaggio, al prosciutto, agli yogurt magri, all'avocado toast, alla frutta.

Cristiano Ronaldo | Alex Pantling/Getty Images
Cristiano Ronaldo | Alex Pantling/Getty Images

Il suo piatto preferito è Bacalhau a Bras, un piatto tipico portoghese che combina pezzi di merluzzo salato, patate fritte e uova strapazzate. Lo chef della nazionale portoghese, in una intervista a Le10Sport, dichiarò: "Mangia tutti i tipi di piatti, da atleta responsabile qual è, ma quello che gli piace di più è il pesce come l'orata, il pesce spada e il branzino". Poi tanti esercizi e anche lavoro. Il riposo poi è importante. Anche il sonno è curato grazie al contributo del consulente del sonno Nick Littlehales che ha suggerito a Ronaldo fino a 5 pisolini al giorno.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulla Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli