Dal Monza alla Fiorentina, Cragno al centro del mercato: gli scenari

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dalla retrocessione in Serie B alla Nations League. Per Alessio Cragno le ultime settimane sono state piene di eventi ed emozioni, una montagna russa da cui è sceso solo qualche giorno fa. Ora, oltre al riposo, è arrivato il momento di capire quale sarà la prossima pagina della sua carriera, con un addio a Cagliari, o almeno un arrivederci, che è scontato dopo l'ultima stagione e dopo tanti anni in cui il suo nome finiva costantemente per essere associato a quelli delle big del campionato italiano e non soltanto.

MONZA E NON SOLO - In queste prime settimane di incontri e trattative, è stato il Monza il club a essersi fatto avanti con maggior insistenza per il classe '94. Negli incontri col Cagliari sono tanti i calciatori di cui si è parlato, da Joao Pedro a Nandez, passando per il portiere, senza però riuscire per il momento a trovare un accordo. A Cragno ha fatto un pensiero anche la Fiorentina, mentre Lazio e Napoli hanno fatto altre scelte per quel ruolo e squadre come il Lecce, che lo prenderebbero solo in prestito, si sono fermate di fronte alla richiesta del presidente Giulini di 1,5 milioni di euro per una stagione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli