Dalla Bundesliga alla Premier, ecco quando finisce il mercato nei principali campionati europei

·1 minuto per la lettura

Manca meno di una settimana alla fine del calciomercato italiano e saranno 6 giorni di fuoco, per tutte le squadre, che cercano occasioni per completare la rosa nei reparti più scoperti o, come nel caso del Milan, ma non solo, per piazzare il colpo del mercato, quello che i tifosi attendono dalla fine dello scorso campionato. Sono tantissime le questioni, importantissime, aperte anche all’estero, su tutti il futuro di Kylian Mbappé, questioni che si intrecciano anche con il destino delle squadre italiane. Per questo, è importante capire quando finirà il mercato anche negli altri principali campionati europei, per sapere quando sarà veramente game over per tali situazioni.

LE DATE - La Serie A è il secondo fra i campionati top five, a terminare le trattative, il 31 agosto alle 20. Prima, c’è solo la Germania, dove, in pieno stile tedesco, il calciomercato chiuderà i battenti alle 18. A mezzanotte toccherà a tutti gli altri: Inghilterra, Spagna e Francia, ma anche Portogallo, Olanda e Grecia (dove l’Olympiacos sta cercando di portare Manolas, anche se la riuscita della trattativa sembra praticamente impossibile). Lo Shakhtar di De Zerbi invece avrà tempo fino alla mezzanotte del 3 settembre per provare a portarsi in Ucraina, dopo aver prelevato Marlon dal suo ex Sassuolo, qualche altro giocatore dal nostro campionato, che ovviamente conosce molto bene. Infine, le squadre russe e turche potranno operare ancora più a lungo: rispettivamente fino al 7 e all’8 settembre, sempre a mezzanotte.

Da Mbappé a Ronaldo, dal famoso trequartista del Milan al sostituto di Correa alla Lazio, le situazioni ancora in divenire sono tantissime e, da qui al 31 agosto a mezzanotte, ma anche oltre, può succedere di tutto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli