Dalla qualificazione in Champions League al progetto Super League: sale la tensione per Juventus-Milan

·1 minuto per la lettura

Quella in programma questa sera all'Allianz Stadium di Torino non è una partita qualsiasi. Soprattutto quest'anno. La Juventus ospita il Milan in un classico del campionato italiano e in un big match delicato per più fattori e per quanto successo in campo e fuori negli ultimi mesi.

Le maglie di Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo | Visionhaus/Getty Images
Le maglie di Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo | Visionhaus/Getty Images

Appaiate in classifica a quota 69 punti, con la rivale Inter già Campione d'Italia e con il fiato sul collo di Napoli, Atalanta e Lazio, la Vecchia Signora e il Diavolo sono pronte a darsi battaglia per un posto nella prossima Champions League, dove entrambe rischiano una mancata qualificazione che rappresenterebbe un flop ed una nuova delusione stagionale. Ma la rivalità tra Juventus e Milan si estende ora anche al di fuori del campo, con la tensione che si è alzata dopo gli ultimi risvolti ufficializzati dalla Uefa sul tema della Super League, progetto lanciato (e che vede ancora tra le partecipanti) tre club europei, ovvero Real Madrid, Barcellona e proprio la società bianconera guidata da Andrea Agnelli.

Uno scenario che si è complicato proprio dopo il recente addio al progetto del Milan e di Ivan Gazidis, ufficializzato dalla Uefa con l'ultimo comunicato pubblicato pochi giorni fa. Una spallata inferta alla Supelega che aumenta la tensione a poche ore dal big match.

Segui 90min su Facebook.