Dalle stelle alle patrie galere. La caduta del difensore internazionale francese Mendy

Dalle stelle alle patrie galere. La caduta del difensore internazionale francese Mendy

Dalle stelle alle patrie galere. Raramente la caduta di un giocatore è stata così drammatica. Si è aperto a Chester, in Inghilterra, il processo contro Benjamin Mendy. L'accusa è infamante: multipli stupri. Eppure l'ormai ex difensore francese del Manchester city appena 4 anni fa aveva celebrato la vittoria ai mondiali con la nazionale dov'era titolare. Oggi Mendy è accusato da sette donne di otto stupri, una tentata violenza e un'aggressione sessuale.

Il calciatore 28enne e il suo coimputato rischiano l'ergastolo, con un periodo di sicurezza fino a diciannove anni.

A gennaio Mendy ha ottenuto la libertà condizionale dopo 134 giorni trascorsi in custodia cautelare. È soggetto a severi controlli che gli impone di vivere e dormire nella sua casa di Prestbury, sotto sorveglianza elettronica e coprifuoco