Dall'Under 21 alla Serie A: Cambiaghi, chi è l'ultimo gioiello di scuola Atalanta

Che un giocatore cresciuto nel settore giovanile dell'Atalanta sia uno dei più cercati sul mercato, non è più una notizia. Il metodo di lavoro che a Zingonia seguono per i giovani ha fatto scuola, visti gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi anni e i tanti ragazzi lanciati che col passare del tempo sono poi diventati protagonisti in Serie A. Il prossimo pronto a compiere il grande salto ha un nome e un cognome: Nicolò Cambiaghi, uno che con la maglia della Dea ha giocato dai 9 anni fino a quando ne aveva quasi 20, facendo tutte le categorie e arrivando fino alla Primavera, con cui ha vinto due scudetti e una Supercoppa.

I PRESTITI E IL BOOM - Le sue esperienze nel calcio professionistico non so o andate benissimo: due retrocessioni dalla Serie B alla C in due anni, prima con la Reggiana e poi con il Pordenone. Due stagioni però diversissime a livello personale, che hanno fatto diventare uomo quel ragazzino che faceva il raccattapalle all'Atleti Azzurri D'Italia. Quella che si è appena conclusa è stata l'annata che ha fatto conoscere a tutti il vero Cambiaghi, quell'esterno che può giocare anche da trequartista e coi suoi dribbling e i suoi gol - sette nell'ultima B - ha colpito tanti osservatori.

TRA AZZURRO E A - Anche Paolo Nicolato, l'allenatore dell'Italia Under 21, che lo scorso marzo ha fatto esordire Cambiaghi e ieri si è goduto il suo primo gol con gli Azzurrini, il secondo dei quattro che hanno battuto l'Irlanda e portato la Nazionale all'Europeo di categoria che si giocherà tra un anno. Un'altra vetrina importante che ha contribuito a far conoscere ancora di più il classe 2000, che già da mesi è nel mirino dei club di Serie A: l'Empoli, altra società brava a valorizzare i giovani talenti, lo segue da tempo, la Cremonese si è fatta avanti e, nei vari tavoli che ha aperti con l'Atalanta per Okoli e non solo ha fatto anche il suo nome, così come le altre neopromosse, il Lecce e il Monza della sua città natale, che lo hanno visto da vicino come avversario. Anche in B c'è chi si è già mosso, ma solo nelle prossime settimane la Dea prenderà la sua decisione. Sicura di non voler perdere il controllo su Nicolò, l'ultimo gioiello uscito da Zingonia che ora è pronto a spiccare il volo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli