Dalot tra Milan e Manchester United: il terzino ha già preso la sua decisione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La stagione di Diogo Dalot ha vissuto di alti e bassi, ma nel complesso la dirigenza del Milan può ritenersi soddisfatta dell'acquisto fatto in estate dal Manchester United. A una giornata dalla fine del campionato, con la vittoria sull'Atalanta che proietterebbe i rossoneri al secondo posto e in Champions League, Paolo Maldini e Frederic Massara hanno già deciso di confermare in rosa il portoghese classe '99.

Diogo Dalot | BSR Agency/Getty Images
Diogo Dalot | BSR Agency/Getty Images

Scelta che ha riscontrato il pieno gradimento dello stesso Dalot, che si è detto contento di lasciare la Premier League a titolo definitivo e mantenere il proprio posto nella difesa milanista. Oltre all'accesso in Champions, il suo futuro dipenderà dal braccio di ferro con lo United. I Red Devils chiedono 20 milioni di euro per la cessione dell'ex Porto, cifra elevata in relazione anche ai vari rinnovi di contratto (in dubbio Hakan Calhanoglu e Gianluigi Donnarumma) e al possibile riscatto di Fikayo Tomori dal Chelsea per 28 milioni di euro. Se la situazione dovesse precipitare senza dare un esito positivo alla trattativa, il Milan si guarderebbe intorno per cercare un sostituto di Dalot: il primo nome è Danilo D'Ambrosio, che potrebbe lasciare l'Inter a parametro zero una volta conclusa la stagione.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli