Danilo intoccabile per il Brasile e jolly prezioso per la Juve: l'idea sul mercato, ecco quanto pesa a bilancio

·1 minuto per la lettura

Sempre in campo, sempre titolare quando contava, ha rifiatato solo contro l'Ecuador, ultima del girone in Copa America. Giocando, tra l'altro, a sinistra. Danilo si è (ri)preso il Brasile, nella notte ha vinto contro il Perù la semifinale, in un remake della finale del 2019, e attende di scoprire chi dovrà affrontare tra Argentina e Colombia nell'atto finale, sotto il cielo di Rio de Janeiro, tra le mura del Maracanà. Intoccabile, quindi, per Tite. E jolly prezioso per la Juve.

NUMERI E NUMERO - In stagione, con la maglia bianconera indosso, è stato sicuramente tra i migliori, tra i più continui, tra le note più liete della gestione Pirlo, con 34 presenze, 1 gol, 4 assist, un po' laterale di destra, un po' alternativa a sinistra, un po' centrocampista e un po' difensore centrale. Prezioso per Pirlo, stuzzicante per Allegri, che adora giocatori che possono destreggiarsi in più ruoli, come Emre Can in passato, giusto per citarne uno. Prima la Copa America, poi la nuova (vecchia) Juve del Conte Max, per il quale ha cambiato anche numero di maglia: via il 13, ecco la 6.

SUL MERCATO - Jolly che la Juve si tiene volentieri. Sia per utilità e duttilità, come sopra scritto, sia perché a bilancio pesa ancora tanto. Scambiato con Cancelo, che ha fatto il percorso inverso andando al City, per non generare minusvalenza dovrebbe essere ceduto per 22 milioni di euro circa. Cifra fuori mercato per questo mercato. Ribadendo, comunque, che la Juve se lo tiene stretto. Prima la Copa America da vincere, poi di nuovo la Juve. Con un nuovo mister, un nuovo numero di maglia e una rinnovata voglia di far bene.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli