Agguato a Darko Kovacevic: l’ex Juve colpito da spari sotto casa sua

Darko Kovacevic agguato
Darko Kovacevic agguato

L’ex attaccante serbo Darko Kovacevic, che ha indossato le maglie della Juventus e della Lazio e ora dirige l’Olympiacos di Atene, è stato vittima di un agguato mentre si trovava nella città. Un uomo gli ha sparato nei pressi della sua abitazione ferendolo ad una gamba. L’ex attaccante non sarebbe in pericolo di vita.

Agguato a Darko Kovacevic

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L’episodio è avvenuto nella serata di martedì 7 gennaio 2020 a Glyfada, comune della periferia sud della capitale greca. La dinamica della sparatoria è ancora in fase di ricostruzione da parte delle forze dell’ordine. Tuttavia, stando alle prime notizie giunte, a colpirlo sarebbe stato un uomo alla guida di una Smart.

GUARDA ANCHE - Pogba si scatena al matrimonio del fratello

Sceso dall’auto, avrebbe aperto il fuoco nella direzione di Kovacevic per poi darsi alla fuga. Non è chiaro se in macchina con lui ci fossero altri individui o fosse solo così come ignoto è il movente dell’aggressione. A dare queste informazioni sarebbe stata la stessa vittima, che ai giornalisti avrebbe spiegato la dinamica della vicenda. Questa la descrizione da lui fornita: “Ho visto un uomo scendere da una macchina con la pistola puntata. È venuto verso di me, mi sono istintivamente piegato alla mia destra, lui mi ha sparato, è risalito in macchina ed è fuggito“. L’ex attaccante, ora 46enne, ha una riportato una ferita ad una gamba: non è chiaro se a provocarla sia stato il colpo esploso o la caduta a terra.

Secondo quanto riferisce un quotidiano, una Smart come quella descritta da Koovacevic sarebbe stata trovata poco dopo incendiata. Il luogo del ritrovamento non è lontano da Glyfada e dall’abitazione di Kovacevic, motivo per cui si pensa possa essere la stessa.

GUARDA ANCHE - Lazio, la Supercoppa fermata al metal detector

Potrebbe interessarti anche...