Dati horror contro il Barcellona: per Higuain è ora di cambiare la storia

Sarà la grande sfida tra l'attacco capace di segnare sei goal ad una big, almeno sulla carta, come il PSG, e la difesa meno battuta dell'attuale Champions League, unica senza reti al passivo negli ottavi della competizione. Juventus-Barcellona sarà tante cose, anche per quanto riguarda i singoli.

Al Camp Nou e allo Stadium grande emozione per Dani Alves, che in maglia blaugrana ha vinto tutto, diventando uno dei terzini destri più forti degli anni 2000. Il brasiliano è senza dubbio alcuno il giocatore della Juventus che conosce maggiormente il Barcellona, ma c'è un ex avversario dei catalani che ha avuto occasione di sfidarli in ben diciotto occasioni. Gonzalo Higuain.

L'uomo da 90 milioni di euro, che non segna in una fase ad eliminazione diretta della Champions (causa mancata qualificazione con il Napoli e delusioni con Real Madrid e Juventus, almeno sotto porta) da diversi anni, ha avuto di fronte il Barcellona in 18 gare: è la squadra che ha sfidato di più nella sua vita, di gran lunga.

Se Dani Alves proverà a consigliare Higuain, Allegri e compagnia su come colpire il Barcellona per accedere alle semifinali di Champions, Higuain dovrà dimostrare che i quasi cento milioni spesi per lui la scorsa estate saranno stati utili non solo per il campionato italiano, da tempo limitato per le ambizioni della Juventus.

PS Higuain

Ma Higuain ha un buon feeling col goal quando si tratta di Barcellona? No. L'argentino ha infatti esultato contro i blaugrana in appena tre delle diciotto gare tra il 2006 e il 2013: una sconfitta pesante, una vittoria pesante e una rete decisiva nella Supercoppa di Spagna 2012/2013, che permise ai Blancos di sollevare al cielo di Madrid il trofeo.

Nello specifico Higuain in passato è stato vero e proprio fantasma in quel del Camp Nou: zero reti in dieci partite, appena tre tiri scoccati verso la porta difesa da Victor Valdes. Fortuna, e neanche tanta, relativa al solo Santiago Bernabeu.

Tornando al presente, alla maglia della Juventus, Higuain è stato fin qui essenziale per Serie A e Coppa Italia, ma in Champions ha messo a segno sole tre reti, deludendo contro il Porto: il Barcellona è la grande occasione dell'argentino di ergersi a re d'Europa alla pari di Lewandowski e Suarez, incredibili macchine da goal non solo nel proprio campionato. Come del resto l'altro nove d'elite, Radamel Falcao .

Per essere re dei re nel proprio ruolo, per ripagare la spesa oltre Coppa Italia e Serie A, Higuain dovrà cambiare la propria storia contro il Barcellona. Certo, ai tifosi della Juventus basterebbero due 0-0 e un goal di Sturaro al 95' del ritorno per passare il turno, ma le singole storie contano eccome, per i diretti interessati, la fiducia e il futuro. Pipita-Barcellona, atto 19. Higuain-Barça, episodio 20.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità