Davide Cassani: "Troppe morti per disattenzioni"

Sportal.it
Appello del commissario tecnico della nazionale di ciclismo su strada: "Quando guidate non fate altro, in tre secondi si percorrono cinquanta metri".

Davide Cassani: "Troppe morti per disattenzioni"

Appello del commissario tecnico della nazionale di ciclismo su strada: "Quando guidate non fate altro, in tre secondi si percorrono cinquanta metri".

Il commissario tecnico della nazionale di ciclismo su strada, Davide Cassani, attraverso Virgilio Sport ha mandato un accorato appello.

"Tante volte le tragedie si compiono per disattenzione - ha detto, a margine di Beat Yesterday Awards, evento promosso da Garmin Italia -. Tanti ciclisti vengono investiti quando sono soli e l’automobilista dice ‘Non l’ho visto’. ‘Ma come non l’hai visto?’ mi domando io. Non è una formica. E’ uno in bicicletta che pedala e che si muove. E’ chiaro che anche il ciclista deve rispettare le regole. Servono attenzione stradale e civica, bisogna avere pazienza e soprattutto attenzione. Quando si guida bisogna guidare, punto e basta. Non possiamo mandare mail o messaggi quando siamo al volante perché tutte le volte che togliamo lo sguardo dalla strada andiamo avanti e non sappiamo che cosa possa succedere".

"Non si può andare avanti così, è una guerra ed è necessario parlarne il più possibile per sensibilizzare tutti" ha aggiunto l’ex corridore romagnolo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...