Dazn sempre più vicino ai diritti tv della Serie A per il prossimo triennio: oggi l'assemblea decisiva

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

È fissata per oggi pomeriggio l'assemblea della Lega Serie A che potrebbe decidere i prossimi tre anni del calcio italiano in tv. Nelle ultime ore è arrivato il deciso sprint di Dazn, da settimane in vantaggio rispetto a Sky e sempre più vicino a strappare i diritti del triennio 2021/2024. È quanto riferito dall'edizione online de La Repubblica.

Serie A | Silvia Lore/Getty Images
Serie A | Silvia Lore/Getty Images

Il quotidiano puntualizza infatti che anche Torino e Bologna voteranno per la piattaforma streaming, aumentando così i voti in favore di Dazn aggiungendosi alle già note Atalanta, Fiorentina, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Cagliari e Udinese. Si arriverebbe così a tredici voti, uno solo meno del numero legale (14) per il sì decisivo e il conseguente via libera. "Una telefonata di Agnelli a Dan Friedkin potrebbe aver definitivamente spostato anche la Roma sul "sì" a Dazn" aggiorna il quotidiano.

L'offerta di Dazn resta la più alta: sul piatto ci sono 840 milioni di euro per le 10 partite del week-end (di cui 7 in esclusiva), con in aggiunta un accordo con Tim che rassicura i presidenti sugli iniziali dubbi di connessione e stabilità della piattaforma. Per Sky si tratterebbe di un addio dopo 18 anni.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo e della Serie A.