Debutto bagnato per la MotoGP al KymiRing

Matteo Nugnes
motorsport.com

Il KymiRing oggi ha compiuto il primo passo verso il suo ingresso nella MotoGP. Per la prima volta, infatti, le moto della classe regina hanno girato sul nuovo tracciato finlandese, attirando tantissimi tifosi curiosi di vedere da vicino le moto del Mondiale, che non corrono nel paese nordico ormai dal lontano 1982.

A fare la storia di questo nuovo impianto è stato l'idolo locale Mika Kallio, che è stato il primo a prendere la via della pista con la KTM RC16, che per l'occasione portava al debutto un nuovo telaio. Peccato solo per le condizioni climatiche poco clementi, anche se la pioggia non ha impedito ai sei piloti presenti di prendere tutti la via della pista.

Dopo Kallio, si è visto Bradley Smith con l'Aprilia e il pilota britannico è stato il primo ad infrangere il muro dei due minuti. Poi è stata la volta del ducatista Michele Pirro e di Stefan Bradl, con il tedesco che ha portato avanti lo sviluppo del telaio rinforzato in carbonio della Honda.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L'ex iridato di Moto2 si è anche preso un primato che probabilmente avrebbe evitato volentieri, perché è stato il primo a finire ruote all'aria sul tracciato finlandese, all'ultima curva. Sulla sua RC213V si è anche notata poi la "salad box" sotto al codone, che non si vedeva dai test di inizio stagione a Sepang.

Al gruppo si sono poi uniti anche la Suzuki di Sylvain Guintoli e la Yamaha di Jonas Folger, ma a fare da spettatore c'era pure il vincitore del Gran Premio d'Austria di Moto2, il sudafricano Brad Binder, che è voluto venire a vedere da vicino la pista su cui potrebbe correre in MotoGP nel 2020.

Tanto lavoro anche in casa Michelin, con i tecnici dell'azienda francese che hanno lavorato per cercare di valutare l'abrasività dell'asfalto di questo nuovo impianto, che domani ospiterà una seconda giornata di test riservate ai collaudatori, che andrà in scena dalle 11 alle 18 locali.

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP <span class="copyright">MotoGP </span>
Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP MotoGP

MotoGP

Stefan Bradl, HRC Honda Team

Stefan Bradl, HRC Honda Team <span class="copyright">MotoGP </span>
Stefan Bradl, HRC Honda Team MotoGP

MotoGP

Mika Kallio, KTM

Mika Kallio, KTM <span class="copyright">MotoGP </span>
Mika Kallio, KTM MotoGP

MotoGP

Michele Pirro, Ducati Team

Michele Pirro, Ducati Team <span class="copyright">MotoGP </span>
Michele Pirro, Ducati Team MotoGP

MotoGP

Jonas Folger, Yamaha Team

Jonas Folger, Yamaha Team <span class="copyright">MotoGP </span>
Jonas Folger, Yamaha Team MotoGP

MotoGP

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">MotoGP </span>
Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini MotoGP

MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing <span class="copyright">MotoGP </span>
Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing MotoGP

MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing <span class="copyright">MotoGP </span>
Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing MotoGP

MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing <span class="copyright">MotoGP </span>
Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP, Stefan Bradl, Repsol Honda Team, Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Michele Pirro, Ducati Team, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Mika Kallio, Red Bull KTM Factory Racing MotoGP

MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP

Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP <span class="copyright">MotoGP </span>
Sylvain Guintoli, Team Suzuki MotoGP MotoGP

MotoGP

Stefan Bradl, Repsol Honda Team

Stefan Bradl, Repsol Honda Team <span class="copyright">MotoGP </span>
Stefan Bradl, Repsol Honda Team MotoGP

MotoGP

Michele Pirro, Ducati Team

Michele Pirro, Ducati Team <span class="copyright">MotoGP </span>
Michele Pirro, Ducati Team MotoGP

MotoGP

Jonas Folger, Yamaha Factory Racing

Jonas Folger, Yamaha Factory Racing <span class="copyright">MotoGP </span>
Jonas Folger, Yamaha Factory Racing MotoGP

MotoGP

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">MotoGP </span>
Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini MotoGP

MotoGP

Potrebbe interessarti anche...