Deportivo La Coruña-Real Madrid 2-6: Show Blanco, la risposta al Barça è servita

Il Real Madrid supera senza troppi affanni l’ostacolo Deportivo La Coruña e mette in cascina tre punti che gli consentono di restare appaiato al Barcellona in vetta alla classifica della Liga ma con una partita ancora da recuperare.

Al Riazor, gara in discesa per i gli uomini di Zidane che già dopo appena 53” trovano il vantaggio con Alvaro Morata. Tocco di esterno di Isco per l’ex attaccante della Juventus che, da posizione defilata in area, lascia partire un gran tiro sul primo palo che trafigge un Lux non proprio esente da colpe.

Al 6’ Real vicino al raddoppio con Asensio che, supera due avversari e da posizione ravvicinata batte a colpo sicuro, questa volta il portiere del Depor è bravo a respingere. Due minuti dopo è Isco a provarci con un gran tiro a giro dalla distanza, il pallone finisce di un nulla al lato. Quello del Real Madrid è un vero assedio e, dopo una ghiotta occasione sciupata da Morata, è Asensio al 12’ ad essere fermato dal palo.

L’appuntamento con il raddoppio è solo rimandato al 13’ quando Kovacic è bravissimo a liberarsi di una serie di avversari e a servire James Rodriguez il quale, a sua volta, serve Vazquez che chiude il triangolo servendo proprio al colombiano il pallone del 2-0.

Danilo Alvaro Morata Deportivo Coruna Real Madrid LaLiga 26042017

Al 26’ è lo stesso Vazquez ad andare vicino alla rete approfittando di un errore iniziale di Lux, mentre al 31’ Morata, a due passi dalla porta, si fa murare da Lux. Il Deportivo prova a rientrare in partita e al 35’ è Andone a fiondarsi su un pallone nato da un tiro sbagliato di Kakuta e a battere Casilla per il 2-1.

Prima della conclusione del primo tempo è Lucas Vazquez a regalare il nuovo doppio vantaggio al Real Madrid sfruttando al meglio uno splendido cross basso di Marcelo.

Nella ripresa, al 66’, è James Rodriguez a trovare la doppietta personale e a calare il poker insaccando, da pochi passi, un pallone offerto da Morata. Al 78’ è invece Isco a realizzare la rete che vale la manita scagliando in rete la palla su assist di Vazquez.

All’84’ è Joselu che con un colpo di testa accorcia le distanze, il Real Madrid però non è sazio e all’87’ è Casemiro, da poco entrato in campo, a realizzare dalla distanza il goal che fissa il risultato sul definitivo 6-2.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità