Diego Armando Maradona accusato di violenza sessuale

·2 minuto per la lettura
Mavys Alvarez
Mavys Alvarez

Ad un anno di distanza dalla morte di Diego Armando Maradona arriva l’accusa di violenza da parte di Mavys Alvarez. La donna di 37 anni ha svelato di essere stata stuprata a 16 anni dal campione.

Maradona accusato di violenza da Mavys Alvarez: “Mi ha stuprata quando avevo 16 anni”

A distanza di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona arriva l’accusa di violenza sessuale da parte di Mavys Alvarez. Mentre prosegue l’inchiesta per fare chiarezza su quanto accaduto nei giorni precedenti al suo decesso, ci sono accuse molto infamanti nei confronti del Pibe de Oro. Mavys Alvarez, donna cubana di 37 anni, ha avuto una relazione con Diego Armando Maradona 20 anni fa. Ha testimoniato davanti ad un tribunale del ministero della Giustizia argentino che sta indagando sulle sue accuse di “traffico di esseri umani” contro l’ex entourage del campione, per eventi accaduti quando aveva 16 anni. La donna ha dichiarato che Maradona l’avrebbe violentata quando era adolescenterubandole l’infanzia“.

Maradona accusato di violenza da Mavys Alvarez: l’accusa

L’accusa riguarda un viaggio fatto con Maradona in Argentina nel 2001, quando il calciatore aveva 40 anni e lei ne aveva solo 16. Mavys Alvarez ha raccontato di aver incontrato Maradona poco prima del viaggio, quando era a Cuba per un trattamento per la tossicodipendenza. La donna ha raccontato quello che è accaduto nella clinica a L’Avana, con la madre che era nella stanza accanto. “Mi ha coperto la bocca, mi ha violentato. Non voglio pensarci troppo. Ho smesso di essere una ragazza, tutta la mia innocenza mi è stata rubata. Smetti di vivere le cose innocenti che una ragazza di quell’età dovrebbe sperimentare” ha dichiarato durante una conferenza stampa.

Maradona accusato di violenza da Mavys Alvarez: “Aiutare le donne”

La Alvarez aveva descritto inizialmente la relazione con Maradona come consensuale, ma ha poi dichiarato che il calciatore l’aveva violentata. La sua famiglia aveva dato il benestare al suo rapporto con Maradona, nonostante la grande differenza d’età, a causa dell’amicizia tra il campione e Fidel Castro. “La mia famiglia non l’avrebbe mai accettato se il governo cubano non fosse stato coinvolto. Sono stati costretti in un altro modo ad accettare una relazione che non andava bene per loro o per nessuno” ha dichiarato la donna, che ha spiegato di aver deciso di denunciare “per aiutare tutte le donne, tutte le vittime di tratta, di criminalità“. Per il momento non ci sono state dichiarazioni da parte della famiglia di Maradona o dei suoi legali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli