Dionisi, furia col Var: "Rigore incomprensibile, l'arbitro aveva visto tutto"

Getty Images

Terza sconfitta consecutiva e quarto ko nelle ultime cinque partite per il Sassuolo, che oltre che senza punti torna da Firenze con un carico di recriminazioni per la buona, ma infruttuosa, prestazione e per l'episodio che ha deciso la partita, il rigore per il fallo di Tressoldi mano concesso dopo on field review dell'arbitro Manganiello.

Intervenuto in conferenza stampa al termine della partita, l'allenatore dei neroverdi Alessio Dionisi non ha potuto che far partire la propria disamina dall'episodio chiave del match: "L'arbitro ha visto e lasciato giocare, quindi non possono poi dire che non ha visto. Non capisco perché sia andato al Var. Il rimpallo lo ha determinato Ruan, ha le braccia larghe perché calcia lui, la palla sbatte su Terzic e poi finisce sul braccio. E comunque nell'azione c'è il dubbio sul fuorigioco di Terzic".

La classifica inizia a farsi preoccupante, ma Dionisi non si allarma: "A prescindere dall'episodio siamo arrabbiati perché nel primo tempo non abbiamo concretizzato le occasioni che abbiamo creato, ma non sono preoccupato: oggi la squadra ha mostrato personalità e ha concesso poco. Purtroppo paghiamo gli episodi, abbiamo subito il primo gol in modo banale e nel secondo tempo non abbiamo giocato co,e nel primo è stato banale e paghiamo queste cose. Veniamo giudicati dai risultati, non possiamo esser contenti perché meritavamo di più: la classifica non ci piace, ma dobbiamo essere più cinici".