Diritti TV, il divario tra la Serie A e le altre leghe principali: tutti i dati a confronto

Alessandro Bitto

​Negli ultimi anni, si è sentito spesso parlare del divario dei diritti TV tra la nostra ​Serie A e le altre principali leghe, ma a quanto ammonta effettivamente questo divario?


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

E' ciò che si è chiesta La Gazzetta dello Sport che, nell'edizione odierna, riporta i dati sulla crescita dei diritti nei maggiori campionati europei dal 2009 a oggi. Ebbene, negli ultimi dieci anni, la Bundesliga è passata da 465 milioni di euro agli attuali 1,4 miliardi, la Liga da 638 milioni a 2 miliardi e la Premier League, addirittura, dai 937 del 2009 a 3,3 miliardi di euro. La Serie A, passata da 682 milioni a 1,3 miliardi, è avanti solo alla Ligue 1 che, nel 2020, raggiungerà gli 1,2 miliardi di ricavi dai diritti TV. Anche diminuendo il raggio agli ultimi 6 anni, si può notare come il campionato nostrano sia cresciuto di più solo del campionato inglese, il quale, oggettivamente, può migliorare di poco dei ricavi a cifre già astronomiche. 

TOPSHOT-FBL-ITA-SERIEA-AC MILAN-INTER
TOPSHOT-FBL-ITA-SERIEA-AC MILAN-INTER


Ciò che fa la differenza è la vendita dei diritti TV all'estero. I diritti della Serie A all'estero, infatti, sono cresciuti del 317%. Troppo poco in confronto, per esempio, alla Liga spagnola che ha fatto registrare il 627%.

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!

Potrebbe interessarti anche...