Diritti TV: nuova assemblea di Lega. Sky a rischio esclusione, Mediaset si propone con una gara in chiaro

·1 minuto per la lettura

Ancora una volta i club di Serie A si incontrano, prevista oggi una nuova assemblea di Lega per l'assegnazione del pacchetto 2 dei diritti TV, quello che comprende la trasmissione di tre partite in co-esclusiva con DAZN. I 20 club si ritroveranno oggi in videoconferenza e l'assemblea potrebbe concludersi con un niente di fatto.

Questo perché, scrive Calciomercato.com, i club di Serie A hanno confermato di non prendere in considerazione l'offerta di Sky (che scade oggi, l'offerta è di 85 milioni per il primo anno, 87,5 per il secondo e 90 per il terzo) qualora la pay-tv non rinunci al ricorso mosso verso DAZN per l'assegnazione dei diritti. Nel caso Sky non faccia un passo indietro ci sarà una nuova non assegnazione.

Diletta Leotta, volto di DAZN | Alessandro Sabattini/Getty Images
Diletta Leotta, volto di DAZN | Alessandro Sabattini/Getty Images

In questo caso, si aprirebbero diversi scenari. La Lega potrebbe riformulare il bando per il pacchetto 2 inserendo in chiaro la partita del lunedì sera, ma per farlo necessita dell'approvazione di 12 club di A,. In questo caso spunta Mediaset che si era detta interessata solo nel caso ci fosse stata la possibilità di trasmettere in chiaro. Un'altra ipotesi di modifica invece vedeva l'inserimento di highlights delle altre 7 partite, così da permettere a Sky di realizzare trasmissioni di approfondimento.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli