Djokovic giocherà l'Australian Open anche senza vaccino: scoppia la polemica

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Novak Djokovic (Photo by Oscar Gonzalez/NurPhoto via Getty Images)
Novak Djokovic (Photo by Oscar Gonzalez/NurPhoto via Getty Images)

Novak Djokovic sarà in Australia. Dopo la cancellazione dalla Atp Cup, che aveva fatto impensierire i tifosi, si hanno finalmente notizie ufficiali riguardo la partenza del numero uno al mondo, che non essendosi sottoposto a vaccino per Covid-19 è riuscito a ottenere un’esenzione speciale per partecipare al torneo dello Slam.

La notizia arriva direttamente dai profili social del campione serbo, dove è apparsa una foto che lo ritrae già in aeroporto: “Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari durante la off-season e oggi sto andando in Australia con un permesso di esenzione”, le parole di Djokovic, che potrà quindi difendere il titolo conquistato lo scorso anno a Melbourne e andare a caccia del suo decimo Australian Open.

La notizia ha immediatamente innescato una bufera di polemiche, soprattutto sui social. Anche perché in Australia è stato appena registrato il record di contagi in 24 ore: circa 50.000 (47.738), per la maggior parte di variante Omicron.

GUARDA ANCHE - Djokovic e Ibra scatenati a Torino

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli