Djokovic si scusa: "Il torneo è stato un errore"

Adx
Askanews

Roma, 24 giu. (askanews) - Novak Djokovic, risultato positivo al coronavirus, si è scusato con tutti quelli che hanno subito danni a causa del torneo di tennis benefico da lui organizzato, ammettendo di aver sbagliato a prendere una decisione troppo prematura. "Mi scuso profondamente con tutti quelli ai quali il torneo ha causato danni. Tutto quello che abbiamo fatto io e gli organizzatori nell'ultimo mese lo abbiamo fatto con intenzioni sincere e con tutto il cuore. Credevamo che il torneo rispondesse a tutte le prescrizioni sanitarie, e che la nostra regione fosse in una situazione abbastanza buona. Ci siamo siamo sbagliati, era troppo presto", ha detto Djokovic citato dai media serbi. "Non posso descrivere quanto mi dispiace per ogni singolo caso di contagio", ha aggiunto il campione serbo che ha invitato tutti coloro che sono stati coinvolti a sottoporti al test. "Se siete stati all'Adria Tour o siete stati vicini a qualcuno dei partecipanti, vi prego di fare il test e di rispettare il distanziamento sociale", ha concluso Djokovic che ha annunciato al tempo stesso aiuti per le persone colpite. Il resto del torneo è stato annullato, ha detto, e resteremo concentrati su chi è stato contagiato. "Pregherò per la piena guarigione di tutti".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...