Djokovic in tabellone Australian Open, resta rischio espulsione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Novak Đoković
    Novak Đoković
    Tennista serbo

Novak Djokovic inserito nel tabellone degli Australian Open, che iniziano lunedì 17 gennaio a Melbourne. Il serbo no vax, che rischia di essere espulso dall’Australia per irregolarità del visto, al primo turno del torneo dovrebbe incontrare il connazionale Miomir Kecmanovic lunedì o martedì. Lo ha stabilito il sorteggio del tabellone, effettuato in ritardo rispetto all’orario programmato nell’ennesima giornata convulsa.

Djokovic, numero 1 del tennis mondiale, rimane in attesa dell’eventuale decisione del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke, che potrebbe disporre l’espulsione dell’atleta nonostante un tribunale si sia espresso nei giorni scorsi a favore della permanenza dell’atleta in Australia. Nessun annuncio di Hawke, come riferisce il quotidiano The Age, è atteso in queste ore.

Se dovesse essere espulso, Djokovic presenterebbe immediatamente ricorso. I legali del 34enne di Belgrado ritengono che l'iter sarebbe estremamente snello e l'azione legale, in caso di successo, consentirebbe al tennista di scendere in campo. Anche il governo australiano, secondo quanto filtra, sta preparando la propria strategia. Da fonti del partito Liberale, riferisce The Age, trapela che l'esecutivo sarebbe orientato a cancellare il visto. L'annuncio potrebbe arrivare nella serata di venerdì e anche l'orario dell'eventuale provvedimento diventerebbe importante. Più tardi arriva la decisione, meno tempo avrebbe Djokovic per un ricorso in tribunale.

Interpellato oggi dai giornalisti sulla questione durante una conferenza stampa a Canberra, il primo ministro Scott Morrison ha evitato di rispondere in modo diretto alla domanda. "Vi rimando alla recente dichiarazione di Hawke e la nostra posizione non è cambiata: questi sono poteri ministeriali che possono essere amministrati da Hawke ed io non ritengo di fare altri commenti in questo momento".

Intanto, è stato stabilito che la capienza degli spalti all'Australian Open sarà ridotta al 50% a causa dell'aumento del numero di casi covid a Melbourne. Le mascherine saranno obbligatorie e gli spettatori dovranno rispettare il distanziamento sociale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli