Domina la Spagna: 4 squadre ancora in corsa in Europa

Il vicepresidente del Barcellona, Jordi Mestre, commenta il sorteggio di Champions: "La Juventus è un club storico. Dani Alves? Felici che torni".

Domina la Spagna, e non è una novità: nella scorsa stagione si è portata a casa sia la Champions League che l'Europa League. E anche in questa sta facendo la voce grossa in Europa: è suo il maggior numero di rappresentanti rimaste in corsa nelle due competizioni.

Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid in Champions, da cui il Siviglia è invece stato estromesso; mentre il Celta sogna di arrivare in fondo in Europa League. Con quattro squadre ancora in lizza, gli spagnoli possono dunque - a ragione - sperare di conquistare altri allori, altri onori, altre medaglie.

A seguire c'è la Germania, con tre rappresentanti: le solite Bayern Monaco e Borussia Dortmund da una parte, lo Schalke 04 (uscito indenne dallo scontro fratricida con il Borussia Mönchengladbach) dall'altra. Il Manchester United e l'infinito Leicester sono invece le due inglesi ancora in corsa ai quarti di finale delle due competizioni. Due anche le francesi, equamente suddivise: Lione e Monaco.

E l'Italia? Come noto, ha perso per strada altre due delle sue ultime tre portabandiera: a casa anche il Napoli e la Roma, e così solo la Juventus avrà la responsabilità di tenere alto il vessillo tricolore. Una rappresentante anche per Turchia e Olanda, mentre sorprende il Belgio: Anderlecht e Genk sono ancora lì, in pista, a partecipare al ballo dell'Europa League.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità