Donnarumma ce l'ha solo il Milan. Nessun'altra big di Serie A ha un portiere così decisivo

Emanuele Tramacere
·2 minuto per la lettura

L'asticella per i portiere della nostra Serie A è sempre più alta e a fissarla così agli estremi è stato ancora una volta Gigio Donnarumma. Nella corsa scudetto il portiere del Milan sta giocando un ruolo importantissimo, forse sottovalutato e passato spesso in secondo piano in virtù di tutto ciò che ruota attorno al suo stato contrattuale. Eppure il Milan è di fatto l'unico club fra quelli in lotta per il vertice ad avere un portiere realmente decisivo, di partita in partita.

UN PORTIERE CHE PORTA PUNTI - Anche nella sfida contro la Fiorentina è arrivata ancora una volta la conferma: Donnarumma è sempre decisivo nelle vittorie del Milan. La parata su Vlahovic e poi quella su Ribery hanno assicurato al Milan la vittoria sulla viola, ma guardando tutte le ultime partite del club rossonero è evidente come in ogni partita Donnarumma abbia compiuto almeno un intervento decisivo per salvaguardare il risultato a fronte di errori quasi nulli (l'unico evidente contro il Lille in Europa League). Del resto non è un caso che la maggior parte dei gol subiti dal Milan sia arrivata da palla inattiva, una situazione in cui i portieri si trovano spesso colpiti da errori o sbavature non propri. In sostanza, Donnarumma è un portiere che porta punti alla propria squadra ed probabilmente l'unico fra le big del nostro campionato.

QUANTI PROBLEMI IN PORTA - A parte il Milan, analizzando le altre big del nostro campionato e accreditate a competitor per lo scudetto non c'è una squadra che possa vantare la stessa certezza del numero 99 rossonero fra i pali. L'Inter sta vivendo il problema Handanovic e ha iniziato a guardarsi attorno per un sostituto. In casa Roma Mirante (colpevole nel ko con il Napoli) è stato promosso ai danni di Pau Lopez più per mancanza di alternative. Gollini non ha pace in casa Atalanta e bisognerà capire se tornerà a ottimi livelli dopo i ripetuti infortuni. Strakosha per la Lazio non è più una sicurezza da oltre una stagione (e con l'Udinese ha molte colpe sui 3 gol) e anche il Napoli con il dualismo Meret-Ospina non riesce a trovare una quadratura che soddisfi al 100% Gattuso. L'unica che vanta una gerarchia prestabilita (e un minimo di stabilità) è solo la Juventus, ma Szczesny non è al livello di Donnarumma al punto che perfino con la nazionale polacca è costretto ad alternarsi al portiere del West Ham, Fabianski. Più dubbi che certezze per tutte le big e se alla fine nella lotta scudetto fosse decisivo proprio il portiere? Un Donnarumma ce l'ha solo il Milan.