Donnarumma e la grana per Raiola: dopo l’addio al Milan, nessuna proposta concreta per il portiere

·1 minuto per la lettura

La decisione di non rinnovare il contratto con il Milan in scadenza il 30 giugno apre a nuove destinazioni per Gigio Donnarumma, ora concentrato sull'imminente Europeo alle porte da giocare con l'Italia e con il suo agente Mino Raiola al lavoro per trovargli una sistemazione nel più breve tempo possibile.

Gigio Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images
Gigio Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images

Le voci sono sempre le solite, ma per ora ancora zero offerte: i club interessati al ragazzo sono la Juve, del Psg e il Barcellona. Intanto i giorni passano e i rischi di cambiare in corsa i valori delle trattative per il classe '99 sono tanti e concreti, aggiorna oggi La Gazzetta dello Sport, che poi evidenzia come il club parigino abbia più disponibilità finanziarie di quello bianconero, ma anche i medesimi paletti tecnici per chiudere un affare che comporterebbe anche delle scelte pesanti nella gestione dello spogliatoio con gli altri portieri titolari già presenti in rosa.

Il rischio concreto è che il prossimo club che presenterà un'offerta sul tavolo una offerta per Donnarumma non metterà a disposizione ingaggi superiori a quelli prospettati dal Milan ai tempi del rinnovo. "E se fossero addirittura inferiori? Ora come ora la strategia di Raiola non appare fruttuosa" conclude il quotidiano milanese.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.