Donnarumma o Szczesny? Pro e contro per la Juventus

·2 minuto per la lettura

Porte girevoli in casa Juventus? I rumors non si placano: la Juve vorrebbe ingaggiare Gigio Donnarumma a parametro zero. Per farlo dovrebbe 'liberarsi' del suo titolare, Wojciech Szczesny, che ieri ha smentito di aver avuto contatti con la Juve per la sua partenza. Ma andiamo a vedere quali potrebbero essere i pro e i contro per la Juve sull'asse Donnarumma-Szcesney.

Perché tenere Szczesny e non puntare su Donnarumma

Wojciech Szczesny | PressFocus/MB Media/Getty Images
Wojciech Szczesny | PressFocus/MB Media/Getty Images

Perché la Juventus dovrebbe tenere Szczesny? Il portiere polacco è poco reclamizzato ma è un estremo difensore che commette pochi errori (in questi anni alla Juve se ne ricordano pochi, resta alla mente quello con il Porto su punizione, non totalmente colpa sua e pochi altri), praticamente affidabile. E' un portiere forte che rientra tra i 10 migliori al mondo. Conosce l'ambiente alla perfezione, sa lavorare sotto pressione, ha giocato grandi partite. Gode del rispetto dello spogliatoio ed è stato uno dei colpi di mercato della Juve. Ha fatto da vice ad Alisson e a Buffon, ha vinto la concorrenza di entrambi diventando prima il titolare della Roma e poi della Juventus. Un altro pro riguardano i costi: è già in rosa, è costato sui 12 milioni più bonus, ha uno stipendio da 7 milioni e non necessita di ulteriori ritocchi.

Donnarumma invece ha uno stipendio da oltre 10 milioni. La Juve lo prenderebbe a zero ma dovrebbe corrispondere una lauta commissione a Mino Raiola (si parla di 10-15 milioni). Poi, la Juve dovrebbe andare a trovare un acquirente per Szczesny e rischierebbe di 'svendere' Tek: è vero, la plusvalenza è facile ma ora non ci sono grandi club che hanno bisogno di un grande portiere. Inoltre, bisognerebbe testare Gigio nei grandi eventi e con altre pressioni, mentre Szczensy ha già dimostrato di sapersela cavare.

Perché puntare su Donnarumma e lasciar andare Szczesny

Gigio Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images
Gigio Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images

Perché la Juve dovrebbe puntare su Gigio Donnarumma? Fossi un direttore sportivo farei di tutto per ingaggiare Donnarumma a costo zero. Sarebbe quasi un dovere morale puntare su di lui. Come detto dal presidente Agnelli: "La Juve deve seguire tutti i giocatori, la sorpresa sarebbe se la Juve non fosse su quello o su quell'altro giocatore. Poi chiaramente non possiamo prenderli tutti".

Donnarumma è classe '99, è giovane, è destinato ad essere un protagonista del ruolo per almeno 15 anni, anche 20 se seguirà l'esempio di Buffon. Arrivrebbe a parametro zero e la Juve avrebbe in mano l'erede di Gigi per tanto tempo. Donnarumma è italiano, aiuterebbe la Juve a costruire un nuovo zoccolo duro italiano (un aspetto che negli altri anni è stato importante).

Vendere Szczesny frutterebbe comunque una plusvalenza da iscrivere a bilancio (non male di questi tempi). La Juve si rinforzerebbe? Potenzialmente sulla carta sì perché Donnarumma, classe '99, ha già fatto vedere la sua classe, ha 200 presenze e oltre tra i pro, ma è ancora tutto da scoprire. Il meglio di Szczesny, probabilmente, si è già visto.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli