Donnarumma tiene in ansia il Milan: nessun sì per il rinnovo, il club vuole una risposta in tempi brevi

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

La data del 30 giugno si avvicina e con lei la scadenza del contratto di Gianluigi Donnarumma con il Milan. Il giovane portiere rossonero non ha ancora trovato l'accordo per il rinnovo e non sa ancora dove giocherà la prossima stagione, con la dirigenza del Diavolo che pretende una risposta nel giro di pochi giorni.

Gianluigi Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images
Gianluigi Donnarumma | Claudio Villa/Getty Images

La situazione diventa giorno dopo giorno più spinosa, ma la momento Mino Raiola non si schioda: nessun sì alla proposta da 7,5 milioni netti che con i bonus può arrivare 8 presentata dal club di Via Aldo Rossi, che descrive questa cifra come il più alto sforzo economico possibile vista anche la crisi Covid-19 che ha colpito anche le casse rossonere.

Al momento il portiere e il suo agente dicono no e chiedono un ingaggio a doppia cifra: la richiesta è di 10 milioni di euro netti a stagione e di un contratto più corto rispetto ai cinque anni proposti, riferisce Calciomercato.com, precisando poi che "a tutto questo va aggiunta la richiesta di una commissione a due cifre". Ora serve una risposta in tempi brevi in un senso o nell'altro: al Milan serve per poter pianificare il futuro.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.