Dovizioso a 1" ma sereno: "Incazzarsi venerdì non porta a niente"

Matteo Nugnes
motorsport.com

Lo scorso anno Andrea Dovizioso e la Ducati avevano trionfato in maniera perentoria a Misano. In 12 mesi però lo scenario sembra essere cambiato parecchio. Se c'è una moto che non sembra aver digerito per niente i lavori di microbigliatura fatti sull'asfalto del tracciato romagnolo è proprio la Desmosedici GP. Le Rosse stanno faticando davvero tanto con il poco grip offerto dal fondo e il forlivese è nella top 10, ma staccato di ben un secondo dal miglior tempo di Maverick Vinales.

Secondo "Desmodovi" però il quadro non è così catastrofico se si guarda al passo gara, inoltre è convinto di aver già fatto un passo avanti rispetto ai test di fine agosto. E infatti ha mostrato una calma che non è esattamente tipica di chi si ritrova a chiudere la giornata con un secondo di ritardo sul groppone.

"Sinceramente dopo il test ero parecchio preoccupato, però ho imparato a non dare troppa importanza ai risultati dei test. Ce la siamo un po' raccontata per queste due settimane, o almeno parlo per me stesso, ed abbiamo cercato di arrivare qui nel modo più tranquillo e sereno possibile" ha detto Dovizioso.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Siamo partiti con calma, sapendo di dover recuperare un gap, che effettivamente è venuto subito fuori stamattina. Secondo me, però, il lavoro che siamo riusciti a fare oggi è importante, perché non è facile riuscire a migliorare il feeling quando c'è poco grip, quindi sono molto contento di oggi" .

"Non basta assolutamente, anche se sul passo siamo messi meglio che sul giro secco, però è buono partire riuscendo a migliorare così tanto dopo due giorni di test complicati. E' una conferma del buon lavoro e di quanto bene ci conosciamo io ed il mio gruppo. Credo che abbiamo preso la direzione giusta e vogliamo provare degli altri set-up, perché ci siamo fatti un'idea più chiara rispetto ai test".

Il problema è soprattutto sul giro secco, quindi domani non sarà semplice riuscire a superare il taglio per entrare direttamente in Q2: "In questo momento mi preoccupano di più il terzo turno e la qualifica ma, come sempre, al venerdì bisogna stare attenti a fare pronostici. Il prossimo turno sarà importante per entrare in Q2, ma stiamo lavorando e dobbiamo ancora decidere cosa fare domani nel dettaglio, cercando di rimanere più sereni possibile".

Leggi anche:

Rossi: "Abbiamo le prime novità chiaramente migliori dal 2016"Dovi: "Correre con Ducati o Ferrari non è uguale. Noi abbiamo Rossi"

Il suo compagno Danilo Petrucci ha detto di sentirsi limitato soprattutto in staccata ed in accelerazione dal poco grip, quindi sui punti forti della Ducati, Dovizioso invece ha preferito non spiegare troppo delle sue difficoltà: "I limiti penso che siano uguali per tutti, parlo dei piloti Ducati. Poi c'è chi da più importanza ad alcuni aspetti e chi ad altri. Quando hai poco grip è sempre difficile, ma lì sta nella bravura del pilota e della squadra riuscire a capire che direzione prendere per provare a migliorare la cosa più importante che ti può servire per la gara. Non è detto che si debba fare per forza la stessa cosa".

Vederlo così sereno dopo una giornata così difficile comunque ha davvero colpito, anche se Andrea ha spiegato che fa parte del suo bagaglio di esperienza: "Ho un po' d'esperienza. Ho imparato che incazzarsi e mettersi di traverso il venerdì, quando ancora c'è la possibilità di migliorare, non porta a niente. Oggi siamo già riusciti a migliorare, quindi è già una giornata positiva rispetto a dove ci trovavamo nei test. Non è quello che vorremmo, ma questo è e dobbiamo comunque provare a portare a casa il massimo".

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Andrea Dovizioso, Ducati Team Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Potrebbe interessarti anche...