Dramma Cicinho: "Quando ero al Real bevevo fino a svenire"

L'ex Roma Cicinho racconta i suoi problemi d'alcolismo: "Al Real Madrid la situazione mi è sfuggita di mano, bevevo tutto il giorno".

Giocare nel Real Madrid dovrebbe essere il momento migliore nella carriera di un calciatore, ma per Cicinho l'esperienza con i blancos è stata un vero dramma.

Colpa dell'alcolismo del quale l'ex Roma è stato vittima: "Quando sono arrivato al Real - ha raccontato a 'Fox Sports' - la situazione mi è sfuggita di mano. Bevevo sino a svenire.

Ero un alcolizzato perché non mi limitavo a bere solo una birra. Bevevo tantissimo, tutto il giorno, non solo la notte. E' capitato anche che qualche giornalista mi ha visto bere".

L'ex Roma parla anche dei tatuaggi fatti in quel periodo: "A vederli oggi mi sento a disagio. Li ho fatti sotto l'influenza dell'alcool, pensavo che mi avrebbero portato pace e invece non è stato così".

Il brasiliano non augura a nessuno quello che ha passato: "Questo tipo di cose non curano nessuna depressione, anzi la peggiorano. Vedi tutto orribile, l'alcool non aiuta affatto".

Cicinho ha giocato per il Real Madrid tra il 2005 e il 2007 prima del trasferimento alla Roma. Attualmente, a 36 anni, è senza squadra dopo un'esperienza in Turchia al Sivasspor.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità