Dramma Daniel Passarella: "Ha una malattia neurodegenerativa"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Dramma Daniel Passarella, ha una malattia neurodegenerativa (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
Dramma Daniel Passarella, ha una malattia neurodegenerativa (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

"Sempre al tuo fianco Caudillo". La Fiorentina, attraverso un post su Twitter, ha voluto inviare un messaggio di sostegno e vicinanza a Daniel Passarella, uno dei più grandi campioni della storia viola, capitano dell'Argentina campione del mondo nel 1978.

Secondo quanto riportato dalla versione online del giornale sportivo argentino Olè, il 69enne Passarella sarebbe affetto da una malattia neurodegenerativa simile alla Sla.

VIDEO - Cos’è la SLA

Olè riporta che l'ex difensore uscirebbe poco di casa e soltanto in auto. A causa della malattia, di cui avrebbe sofferto anche il padre, rischierebbe infatti dimenticare la strada per tornare nella propria abitazione, e quindi di perdere l'orientamento.

"Non è più il Passarella che conoscevamo. Ora è un altro Daniel", ha raccontato un amico.

Il Caudillo, questo il suo soprannome, ha vestito in Italia anche la maglia dell'Inter, dal 1986 al 1988, dopo aver concluso l'avventura quadriennale con la Fiorentina. La sua ultima esperienza nel mondo del calcio risale al 2013, quando ha lasciato la presidenza del River Plate. Celebri alcuni suoi "sketch" in tribuna con l'allora vescovo di Buenos Aires Jorge Bergoglio in occasione della sfide tra River e San Lorenzo.

Prima di fare il dirigente, Passarella ha allenato. L'ultima squadra ad aver guidato in Argentina è stato il River Plate, nel 2007, mentre in Italia si è seduto senza grandi soddisfazioni sulla panchina del Parma nel 2001.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli