Dramma Rossi, il Celta: "Rottura del legamento crociato"

Giuseppe Rossi annuncia il suo addio al Celta Vigo ma ribadisce: "Sono ancora giovane, continuerò a giocare in Europa".

Sembrava andare tutto per il verso giusto per Giuseppe Rossi, autore la scorsa settimana di una tripletta che ha permesso al suo Celta Vigo di battere il Las Palmas: durante il match perso contro l'Eibar, 'Pepito' è stato costretto a lasciare anzitempo il campo e l'esito degli esami è drammatico.

"Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro", questa la diagnosi resa nota dal club galiziano. Un nuovo calvario dunque, dopo gli stessi problemi che invece colpirono quello destro.

"Il calciatore dovrà essere operato e i tempi di recupero non saranno inferiori ai 6 mesi - prosegue il comunicato - Verrà stabilita una data in accordo con lo specialista americano che ha operato Rossi al ginocchio destro. Animo!".

Queste le parole del medico sociale Juan José García Cota: "L'operazione verrà effettuata negli Stati Uniti su richiesta di Pepito, lo stop per questo tipo di infortuni è di 6-7 mesi. Le precedenti lesioni patite riguardavano l'altra gamba".

Un vero e proprio incubo per Rossi, iniziato nel 2011 quando vestiva la maglia del Villarreal: allora si fece male al ginocchio destro al Bernabeu contro il Real Madrid e nell'aprile del 2012 soffrì di una ricaduta che lo costrinse a tornare soltanto nel maggio 2013 con la maglia della Fiorentina. Nel gennaio 2014 nuovo stop, ora quest'altro problema.

Al giocatore del Celta sono arrivati tanti in bocca al lupo per un ritorno in campo che avvenga il prima possibile. Auguri cui 'Pepito' si è sentito in dovere di rispondere su Twitter.

"I vostri messaggi mi danno forza! - ha commentato l'ex viola - Grazie di cuore! Che voglia di tornare già e di continuare a fare ciò che amo... giocare a calcio!". Suerte, Pepito!

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità