Drogba torna in pista e resta negli USA: triennale coi Phoenix Rising

I Phoenix Rising, club della USL americana, sono la prossima destinazione di Drogba: l'ivoriano diventerà il ds a partire dalla seconda stagione.

Libero dopo la fine dell'esperienza con i Montreal Impact, Didier Drogba ha finalmente trovato una nuova sistemazione. Rimarrà negli Stati Uniti ma scenderà di divisione: giocherà con i Phoenix Rising, formazione della USL (United Soccer League).

Secondo 'France Football', l'ex attaccante di Marsiglia e Chelsea ha trovato l'accordo con il club americano, che da giorni stava provando a concretizzare il colpo: a breve firmerà un contratto di tre anni e inizierà ad allenarsi per rimettersi in pista dopo quasi quattro mesi di stop.

A Phoenix, peraltro, Drogba ritroverà un volto noto: l'ex compagno al Chelsea Shaun-Wright-Phillips, oggi trentacinquenne, che a metà febbraio ha firmato da free agent con i Rising dopo aver concluso la propria esperienza con i New York Red Bulls.

A 39 anni, e senza la minima voglia di concludere la carriera, Drogba si rimette dunque in pista: nei mesi scorsi si era fatta particolamente concreta l'ipotesi che voleva il giocatore in procinto di trasferirsi in Brasile, per vestire la maglia del Corinthians, ma l'accordo non è mai stato trovato.

Drogba lo ha invece raggiunto con i Phoenix Rising, probabilmente anche per la particolarità di un contratto in cui può pensare sia al presente che al futuro: dopo un anno in campo, all'ivoriano sarebbe stato assicurato anche un ruolo da direttore sportivo a partire dalla seconda stagione.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità