DTM: si lavora per l'introduzione dei motori ibridi nel 2022

Tom Errington

Il DTM ha annunciato durante la stagione 2019 che avrebbe introdotto la tecnologia ibrida per la stagione 2022 e Berger, che in precedenza aveva descritto tale mossa come un espediente di marketing, ha ammesso che ora è un requisito per i produttori all'interno e all'esterno del DTM.

Recentemente il DTM ha svelato una visione di come potrebbe essere una futura auto da turismo elettrica e alimentata a idrogeno ed alcune fonti del DTM hanno detto a Motorsport.com che il concetto è stato ben accolto.

Il DTM ha anche iniziato a testare i carburanti sintetici, come parte di una spinta per includere nella serie una tecnologia più sostenibile, e questi sono stati utilizzati per la prima volta nel finale di stagione di Hockenheim. Audi ha affermato che il carburante sintetico utilizzato a Hockenheim ha ridotto le emissioni di anidride carbonica del 30%.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Quando Berger è stato interrogato da Motorsport.com sulla spinta del DTM verso la motorizzazione ibrida, ha detto: "Credo di avervi già anticipato che stiamo lavorando su una soluzione ibrida e carburanti sintetici. Sarebbe qualcosa che potrà essere la piattaforma delle nostre auto future”.

"Potrebbe essere una buona soluzione. Al momento stiamo lavorando alla specifica dell'ibrido e pensiamo, a seconda dei test, di essere pronti all'inizio del 2022".

Berger ha poi aggiunto che la componente ibrida dovrebbe essere sviluppata da un unico fornitore "perché altrimenti i costi andrebbero alle stelle".

Resta inteso che il DTM ha già esplorato i potenziali fornitori. Cosworth, che fornirà la tecnologia ibrida al British Touring Car Championship nel 2022, ha detto a Motorsport.com di "guardare al campionato turismo tedesco" quando gli è stato chiesto il suo interesse per il DTM.

"Cosworth è all'avanguardia nello sviluppo della tecnologia ibrida e il motorsport rimane un'area di crescita per l'azienda", si legge in una dichiarazione.

"Il contratto per il sistema ibrido nel BTCC, annunciato di recente, ne è un perfetto esempio. Non siamo in grado di commentare i contratti riservati, quindi si dovrà attendere per gli sviluppi futuri".

Berger ha recentemente affermato che il DTM sta "parlando con un numero significativo di produttori e fornitori automobilistici che vorrebbero essere più coinvolti nel motorsport" e che la sua recente visione futuristica ha offerto qualcosa di "tangibile" alle parti interessate.

Il boss di BMW Motorsport, Jens Marquardt, ha dichiarato come l'implementazione di una componente ibrida sia stata presa in considerazione in termini di progettazione per il design delle vetture del DTM del 2012 ed ha aggiunto come l’introduzione di questa tecnologia sia stata un fattore importante per il proseguimento della BMW nel DTM.

Potrebbe interessarti anche...