Dumfries: 'Mondiale in Qatar, devo esserci. Grazie all'Inter ora capisco meglio il 3-5-2'

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Denzel Dumfries, terzino dell'Inter, ha concesso un'intervista a Voetbal International, nella quale ha fissato l'obiettivo, partecipare con l'Olanda al Mondiale di Qatar 2022: "Non è che voglio andare lì, io devo andare lì. Questo è quello che sogni da bambino. Quindi devo fare in modo di giocare tanti minuti all'Inter. Perché penso che possiamo fare molto con gli Oranje ai Mondiali. Dal momento in cui è arrivato Ronald Koeman, siamo stati una squadra in via di sviluppo. Ora abbiamo un gruppo molto esperto".

MODULO - "Guardate dove giocano molti internazionali: Inter, Barcellona, ​​Paris Saint-Germain, Juventus, Liverpool, Dortmund, Tottenham, Ajax e PSV Eindhoven. Abbiamo un buon mix di ragazzi esperti e grandi talenti. Proprio perché giochiamo insieme da diversi anni e stiamo acquisendo sempre più esperienza, ci si può aspettare sempre di più da noi, credo. Stiamo diventando più forti, lo sentiamo tutti insieme. Voglio solo giocare ai Mondiali. Se farlo in un 4-3-3 o 5-3-2, non mi interessa. È quello che vuole il capo allenatore. So che tatticamente capisco sempre meglio quest'ultimo modulo. Posso trarne vantaggio anche in Nazionale. Trovo strano che ci siano persone nei Paesi Bassi che pensano ancora che questo non sia un sistema di attacco. All'Inter dobbiamo davvero tenere in ordine il resto della difesa e lo dobbiamo fare attaccando. Questo è possibile anche con la nazionale olandese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli