Dumfries piace a due grandi club: i nomi per l'Inter

Da quinto a quinto. Questo "schema" ha permesso all'Inter di segnare diversi gol, con l'assist di un esterno per l'altro. Dopo essersi svincolato a parametro zero, Perisic ha raggiunto Conte al Tottenham. E ora Inzaghi rischia di perdere pure Dumfries. Arrivato l'estate scorsa dal PSV Eindhoven per circa 14 milioni di euro, il nazionale olandese classe 1996 è sotto contratto fino a giugno 2025.

DUE BIG - Sulle sue tracce ci sono due grandi club europei: il Bayern Monaco (nonostante nello stesso ruolo abbia già preso il marocchino Mazraoui a parametro zero dall'Ajax) e il Manchester United, allenato dal suo connazionale ten Hag. Finora non sono arrivate offerte all'Inter, che però sarebbe pronta a prenderle in considerazione per evitare la cessione di un altro titolare come ad esempio Bastoni.

GLI EREDI - Non sarebbe una novità per i nerazzurri, che negli anni scorsi hanno rinunciato ad altri due laterali destri del calibro di Cancelo e Hakimi. Oltre a Bellanova che può arrivare a prescindere dal Cagliari, in caso di partenza per Dumfries, l'Inter valuterebbe quattro profili: l'italiano Lazzari (Lazio, classe 1993), il colombiano Cuadrado (Juventus, 1988, seguito anche dalla Roma), l'ivoriano Singo (Torino, 2000) e il brasiliano Dodo (Shakhtar Donetsk, 1988). Quest'ultimo interessa pure alla Fiorentina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli