Dybala manda in estasi la Juve, si sblocca l'Atalanta

Serata perfetta o quasi per le italiane di Champions League. La Juventus batte a Torino l'Atletico Madrid e conquista la certezza del primo posto nel girone D, grazie all'1-0 firmato da una prodezza di Paulo Dybala. Festa anche per l'Atalanta, che per la prima volta vince nella massima competizione europea: a San Siro è la Dinamo Zagabria a cadere per 2-0. La festa però non è completa a causa del pareggio dello Shakhtar Donetsk con il Manchester City, che potrebbe pesare tantissimo nella corsa agli ottavi.

I bianconeri di Sarri (con Cristiano Ronaldo di nuovo titolare) controllano agevolmente una partita che puntano a vincere con calma. E lo fanno grazie a un gol trovato da Dybala ben oltre il 45', grazie a una punizione battuta da posizione impossibile (la Joya è molto defilata sulla destra), che però grazie a un angolo perfetto beffa Oblak. E nella ripresa c'è anche l'occasione per il raddoppio, ma Bernardeschi si schianta contro il palo.

Fondamentale e pesantissimo il 2-0 dell'Atalanta, che pure nel primo tempo costruisce tanto e fatica a sbloccarsi: Pasalic sbaglia di tutto, Gosens centra una traversa. Poi arriva un rigore, che Luis Muriel trasforma in maniera gelida al 27'. La perla della serata arriva però al 47', quando il Papu Gomez riceve palla da De Roon, supera con un tunnel un avversario e raddoppia con un destro imparabile. E la Dea può ancora sognare una storica qualificazione agli ottavi, Shakhtar permettendo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...