E' il closing day: finisce l'era Berlusconi, il Milan passa a Li

Il Milan inaugura l'era Li con la prima assemblea dei soci: nuovo consiglio di amministrazione diviso a metà tra cinesi e italiani.

La telenovela "closing" è finita: dopo 31 anni di presidenza finisce l'era Berlusconi e inizia quella del Milan cinese.

Ieri era sbarcato a Milan o Li Yonghong , colui che diventerà il nuovo azionista di maggioranza del Milan, ed oggi presso lo studio legale Gianni Origoni&partners sono state apposte le firme necessarie per il passaggio di consegne. 

Anche Adriano Galliani, in qualità di rappresentante legale, ha partecipato all'incontro che sancisce un momento storico per la sotria del Milan e di tutto il calcio italiano. Presenti anche Marco Fassone, futuro amministratore delegato del club, e Danilo Pellegrino, l'ad di Fininvest che ha gestito il passaggio di consegne.

Intorno alle 10.40 è stato emesso anche il bonifico di circa 370 milioni, decisivo per la chiusura dell'operazione che alle 14 è arrivato sui conti Fininvest e farà sì che il club passi definitivamente al gruppo Rossoneri Sport Investment Lux .

Prevista in serata una cena ad Arcore in occasione della quale Berlusconi ribadirà (almeno per il momento) a Mr. Li la sua intenzione di non accettare la presidenza onoraria del Milan. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità