E' già il Milan di Deulofeu: arriva anche la pre-convocazione con la Spagna

La moglie si trova attualmente ricoverata a Barcellona e se dovesse partorire entro domani Deulofeu potrebbe saltare la sfida con il Palermo.

Gli sono bastati meno di due mesi per prendersi il Milan che ora spera di non perderlo già la prossima estate. Stiamo ovviamente parlando di Gerard Deulofeu, esterno arrivato dall'Everton solo lo scorso gennaio ma già indispensabile negli schemi di Montella.

Complici gli infortuni di Bonaventura prima e Suso poi, oltre alle difficoltà di Bacca, Deulofeu si è infatti preso di forza la maglia da titolare e non la lascerà probabilmente almeno fino al termine del campionato, quando però toccherà a Galliani intercedere con l'amico Braida per convincerlo a lasciare il talentuoso esterno a Milanello e non riportarselo al Barcellona, club che può vantare un diritto di recompra sul giocatore.

Il direttore sportivo Maiorino al riguardo, nelle scorse settimane, è sembrato d'altronde piuttosto speranzoso: "Braida e Galliani hanno un bellissimo rapporto e non escludo abbiano anche parlato di Deulofeu. Vedremo se sarà possibile tenerlo con noi".

Deulofeu dal canto suo intanto può festeggiare il ritorno in Nazionale dato che il CT Lopetegui non è rimasto insensibile davanti alle sue ultime prestazioni con il Milan e lo ha inserito nell'elenco dei pre-convocati della Spagna per il doppio impegno contro Israele e Francia.

Un vero e proprio evento se si pensa che l'unico precedente di Deulofeu con le Furie Rosse risale addirittura al maggio del 2014 quando il giocatore venne chiamato per un test con la Bolivia.

I numeri d'altronde non mentono e dicono come Deulofeu sia l'attaccante rossonero che tira più in porta (0,88 a partita), crossa il doppio rispetto agli altri esterni e dribbla il triplo. Numeri da top player.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità