E' morto Calisto Tanzi: fece grande il Parma negli anni '90, poi lo scandalo del caso Parmalat

·1 minuto per la lettura

All'età di 83 anni, è morto il noto imprenditore Calisto Tanzi. Personaggio divenuto particolarmente noto tra gli anni Settanta e Ottanta con la fondazione e l'espansione della Parmalat, divenne successivamente il patron del Parma Calcio. Con lui il club gialloblù passò dall'essere una semplice realtà di provincia a una delle "sette sorelle" del calcio italiano, affermandosi pure in campo internazionale con la conquista di una Coppa delle Coppe, di due Coppe Uefa e di una Supercoppa Europea. Insieme a 3 Coppe Italia e una Supercoppa Italiana.

IL TRACOLLO - Sotto la gestione Tanzi, il Parma ha potuto annoverare campioni del calibro di Gianfranco Zola, Enrico Chiesa, Fabio Cannavaro, Gigi Buffon, Lilian Thuram, Nestor Sensini, Faustino Asprilla, Juan Sebastian Veron ed Hernan Crespo, solo per citarni alcuni. A inizio degli anni Duemila, complice il tracollo finanziario della Parmalat, Tanzi e i componenti della sua famiglia finirono travolti da uno dei più grandi scandali della storia recente italiana; Calisto fu arrestato, per poi passare ai domiciliari per motivi di salute. Da lì la cessione del Parma e un lento declino, fino alla notizia della morte giunta nelle scorse ore. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO - Addio a Desmond Tutu

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli