Ecco Threads, la nuova app di messaggistica di Facebook

Yahoo Notizie
[Getty]
[Getty]

Chiedete a un gruppo di ragazzi tra i quindici e i venticinque anni se hanno un profilo Facebook e se lo utilizzano: otto su dieci vi diranno di no. Il loro social sono altri - Instagram, su tutti. Eppure, il social network che resta in ogni caso il più famoso al mondo non molla la presa su un’utenza giovane, per la quale continua a pensare e rilasciare prodotti. L’ultimo è Threads, app di messaggistica che affiancherà Instagram e che punta sulla condivisione automatica di informazioni tra i propri utenti. La notizia viene da The Verge, secondo il quale l’app sarebbe già in ambiente test tra alcuni dipendenti della società di Mark Zuckerberg.

Threads consentirà agli utenti di condividere in automatico con i propri contatti le informazioni su dove ci si trovi e su cosa si stia facendo in un preciso momento. Utilizzando un sistema analogo a quello di WhatsApp, al proprio nome si potranno affiancare formule preimpostate (tipo “Hi, I’m using Threads”) o uno status personale. I destinatari degli aggiornamenti automatici non saranno necessariamente i follower di Instagram, poiché l’utente potrà scegliere manualmente i contatti da inserire nella rubrica.

L’elemento cruciale di Threads saranno ovviamente i messaggi, mezzo che il gruppo Facebook mette al centro - come più volte dichiarato - alla propria visione del futuro. La sezione è descritta come analoga all'attuale sistema di scambio di messaggi interno a Instagram, così come la fotocamera mutuerà le opzioni già proposte dalla stessa app. In altre parole, Threads suona sarebbe un incrocio tra WhatsApp e Instagram, cosa che confermerebbe l’intento di Facebook di unire tutte le sue piattaforme di messaggistica in un sistema allargato e pienamente compatibile tra i suoi vari elementi.

In effetti, le intenzioni di Facebook appaiono dirette a creare un sistema di messaggistica non basato su un numero di telefono (come è WhatsApp), ma su nomi di utenti legati a profili social veri e propri. Se si considera la presenza della fotocamera stile Instagram, basata su filtri e maschere, allora emerge in alcuni punti l'impostazione di Snapchat. Quanto ai tempi di rilascio, non sono noti: per ora tutto resta nelle mani degli sviluppatori e dei tester aziendali.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...