Eder attacca la famiglia Zhang: "Oaktree-Inter? Spero che i soldi arrivino anche a noi del Suning FC"

·1 minuto per la lettura

La notizia del finanziamento da parte di Oaktree nei riguardi dell'Inter ha riacceso la rabbia di Eder Citadin Martins, ex calciatore dei nerazzurri e da qualche settimana nuovo attaccante del San Paolo. L'italo-brasiliano non è nuovo alla polemica social nei confronti del Gruppo Suning, accusato di aver fatto fallire il Suning FC in seguito allo stop agli investimenti imposto dal governo cinese. Come sottolineato dallo stesso Eder, dopo la vittoria della Chinese Super League i calciatori del club campione non hanno ricevuto le otto mensilità arretrate.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ecco il duro attacco su Twitter da parte di Eder: “Spero che i soldi arrivino anche per noi del Suning FC. E spero che all’Inter non succeda come a noi (visto che la proprietà dei club è la stessa) che dopo aver vinto il campionato cinese a dicembre, il club non ci ha pagato (8 mensilità intere e le tasse su quelle precedenti). Oltre a non averci liberato per dare la possibilità di trovare squadra altrove facendoci perdere così delle opportunità di lavoro. Lasciando a casa più di 50 dipendenti senza i loro soldi e senza darci spiegazioni. In Europa é più facile volere fare bella figura“.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli