Elkann incontra Agnelli, rivoluzione Juve: Allegri alla Ferguson, rischiano Nedved e Paratici

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Massimiliano Allegri si avvicina al ritorno alla Juventus. A fine stagione i bianconeri, indipendentemente dal piazzamento finale, potrebbero salutare Andrea Pirlo e fare due passi indietro, riabbracciando Max.

Ieri intanto proprio lo stesso Allegri è stato avvistato a Torino, prima in centro e poi a bordo campo, per assistere agli allenamenti di suo figlio Giorgio. Allegri ha ancora una casa a Torino e le voci sul suo futuro in bianconero aumentano.

Massimiliano Allegri | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images
Massimiliano Allegri | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images

Il tecnico avrebbe rifiutato la Roma perché desideroso di tornare in bianconero. Secondo La Gazzetta dello Sport, non ci sono spifferi di incontri con uomini bianconeri nelle ultime ore, ma il suo nome è sempre più al centro delle discussioni della Juve. Elkann, in queste ore alla Continassa, non avrebbe parlato alla squadra ma con il cugino Andrea Agnelli per mandare un segnale forte.

Allegri potrebbe tornare con un ruolo alla Ferguson, con più poteri anche sul mercato. Allegri è stato esonerato per scelta di Pavel Nedved e Fabio Paratici e alla base c’erano anche divergenze di mercato e dunque anche i due dirigenti, in particolare Paratici, rischiano il posto. Senza dimenticare che anche l'attuale presidente Agnelli potrebbe essere sostituito dal cugino Nasi.

Segui 90min su Instagram.