Emergenza Coronavirus, Agnelli: "Posizione simile a quella di Zhang"

Goal.com

Sono stati giorni di intense polemiche questi per il calcio italiano. Ad innescarle è stata l’emergenza Coronavirus e la conseguente esigenza di trovare delle soluzioni che permettessero il proseguimento del campionato.

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, intervenendo al FT Business of Football, ha fatto il punto della situazione.

“La nostra posizione è stata chiara fin da subito, la salute pubblica è fondamentale. Dovevamo essere sicuri che fosse la comunità scientifica a dirci cosa si può fare e cosa non si può fare. Le autorità avevano il compito di prendere una decisione corretta ed è quello che è stato fatto. Alle cariche sportive tocca poi il compito di lavorare con cosa le autorità hanno imposto”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Anche il rinvio di Juventus-Inter ha scatenato furibonde polemiche, tanto che Steven Zhang ha rivolto parole molto dure nei confronti del presidente della Lega Serie A.

“So che la posizione di Zhang è simile alla mia, ho grande rispetto per lui. Abbiamo discusso del problema Coronavirus un paio di settimane fa a casa mia. Non sono i club a dover decidere cosa va fatto, sono le autorità a doverlo fare e l’hanno fatto, ora noi dobbiamo seguire quanto è stato detto”.

L’emergenza Coronavirus porterà con se una serie di effetti economici che avranno ripercussioni anche sul mondo del calcio.

“Gli effetti economici vanno messi in secondo piano. Sappiamo che l’economia sarà profondamente colpita, speriamo che la situazione sia contenuta e che venga risolta. La speranza è quella che si possa presto tornare alla normalità per tornare a guardare al 2021 con ottimismo”.

Potrebbe interessarti anche...