Emil Frey Racing imbattibile a Silverstone

Michael Bieri
motorsport.com

Nella prima qualifica, iniziata su una pista leggermente umida e interrotta da una bandiera rossa, al volante. 

Mentre Altoè è stato in grado di difendere la sua posizione di leader durante tutto il suo stint, Siedler ha perso una posizione sulla  McLaren 720 s di proprio al via. Prima che il gruppo di vetture avesse completato il primo giro, la gara è stata neutralizzata per più di 20 minuti a causa di un incidente che ha coinvolto quattro vetture. Dopo la ripartenza, quando le due vetture di testa sono arrivate ai box poco per il cambio pilota, Siedler è rimasto fuori più a lungo, consentendo al suo compagno Mikaël Grenier di tornare in pista in testa dopo il pit stop. Ma solo un giro dopo il compagno di squadra Costa lo ha superato, mantenendo la sua posizione di leader fino al traguardo. 

Leggi anche:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Doppio successo per Emil Frey Racing al suo ritorno in GT Open!La Emil Frey Racing passerà alle Lamborghini nel 2019

Grenier è stato poi nuovamente sotto la pressione della Mercedes AMG GT3 di SPS Automotive Performance nella fase finale, ma il canadese ha mantenuto i nervi saldi e ha saputo difendere la sua posizione fino al traguardo, ottenendo così la seconda doppia vittoria stagionale per la squadra svizzera. 

 

Domenica, nonostante l'handicap, il primo e il terzo posto.

Per la seconda gara le due vetture di hanno ottenuto un handicap rispettivamente di 15 e 10 secondi, che hanno dovuto scontare al pit stop. Ancora una volta il duo Costa/Altoè aveva conquistato la pole position davanti alla vettura gemella di Grenier/Siedler, e questa volta entrambe le Lamborghini sono state in grado di difendere le loro posizioni in partenza. 

Nonostante i loro handicap, le due vetture svizzere sono rientrate al secondo e quartoposto dopo aver scontato la penalità al loro pit-stop. Altoè ha attaccato immediatamente la McLaren #17, e quando ha ricevuto una penalità di un secondo, l'italiano sapeva di non dover necessariamente tagliare il traguardo per vincere la gara. Giunto sul traguardo  con un ritardo di 0,6 secondi,  ha quindipermesso ad Altoè di vincere la seconda gara del weekend. Nel frattempo, il suo compagno di squadra Siedler era salito al terzo posto fino al traguardo 

"L'intera squadra ha mostrato una prestazione impressionante", ha detto un felice Lorenz Frey Hilti, team boss di Emil Frey Racing. "Non sapevamo esattamente dove saremmo stati prima del weekend, perché non avevamo mai guidato la Lamborghini Huracan GT3 EVO  a Silverstone prima d'ora. Ma gli ingegneri insieme ai piloti hanno trovato rapidamente un buon assetto, in modo da poter attaccare già nelle qualifiche". 

Nella classifica generale Albert Costa e Giacomo Altoè hanno ripreso il comando e ora hanno un vantaggio di 17 punti su Martin Kodric e Henrique Chaves (McLaren), mentre Mikaël Grenier e Norbert Siedler sono terzi. Anche Emil Frey Racing è in testa alla classifica a squadre, dodici punti davanti a Teo Martín Motorsport. 

Il penultimo appuntamento della stagione si svolgerà il prossimo fine settimana sul circuito GP di Barcellona.

Potrebbe interessarti anche...