Espargaro: "Non siamo al livello a cui dovrebbe essere l'Aprilia"

Matteo Nugnes
motorsport.com

"Bella domanda. Non lo so". Lo sconforto di Aleix Espargaro è parso piuttosto evidente quando al suo arrivo a Misano gli è stato domandato come mai nei test di fine agosto l'Aprilia non gli avesse portato delle novità da provare.

Una situazione frustrante per il pilota di Granollers, che nei box della concorrenza ha visto invece una raffica di particolari inediti: "Sono arrivato qui e tutti stavano provando molte cose. Mio fratello aveva cinque moto nel box, ma anche Yamaha e Ducati avevano tante novità. Ma noi non avevamo nulla da provare, abbiamo usato questi due giorni per provare delle geometrie e credo che abbiamo una buona base per essere competitivi questo fine settimana".

Aleix poi non si è voluto soffermare troppo sui motivi per cui da Noale non fossero arrivate novità per i test romagnoli: "Sicuramente ho chiesto il perché, ma dovete chiedere ai capi ed agli ingegneri dell'Aprilia. Io sono solo un lavoratore che fa parte di questo gruppo e il mio compito è guidare la moto al massimo e l'ho fatto, perché sono anche caduto due volte nella seconda giornata per stare al limite. Ovviamente è un po' frustrante, perché tutti avevano molte cose da provare e pensavo che sarebbe stato così anche per noi, perché se c'è qualcuno che ha bisogno di migliorare la moto, quella è l'Aprilia".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Leggi anche:

Iannone manager di Fenati: “Spero di essere meglio di Pernat”

Nelle ultime settimane, l'Aprilia ha ribadito più volte che nel 2020 arriverà una moto completamente nuova. Anche in questo caso Aleix però non sembra convinto che questa possa essere la soluzione per tutti i mali.

"Questo può essere un errore, perché non sono sicuro che dobbiamo cambiare quella moto al 100%. Dovremmo aggiornare la moto 2019 intanto, provando delle nuove parti, come un nuovo motore o una nuova carica, e capire come si comportano. Penso che questo sia il modo più normale. Non sto dicendo il modo migliore, ma il modo più normale".

Mantenere alte le motivazioni in queste condizioni, si sta rivelando complicato: "Sinceramente sono davvero arrabbiato e sta diventando difficile mantenere l'energia, perché i risultati non arrivano. A Silverstone stavo facendo una gara normale e si è fermato il motore. Arriviamo a Misano e non c'è niente di nuovo da provare. Sono un po' arrabbiato, perché avevo molte aspettative per questo progetto, ma sono già passati tre anni ed è chiaro che non siamo al livello a cui dovrebbe essere l'Aprilia".

La sua permanenza in Aprilia quindi è vincolata alle prestazioni della moto dell'anno prossimo: "Sì, è così. Sento di poter stare più avanti in MotoGP e mi piacerebbe farlo con Aprilia. Vorrei vedere che la moto 2020 è buona e firmare altri due anni per provare a portarla davanti. Ma in caso contrario dovrò guardare anche alle altre opzioni".

Opzioni che però non sembrano contemplare un possibile passaggio nel Mondiale Superbike: "Non correrò in Superbike, questo è sicuro al 99%. Mi piacerebbe davvero essere competitivo con Aprilia. Sembra stupido, ma io sento che con una moto competitiva sarei in grado di stare davanti anche in MotoGP. Spero che nella prossima stagione cambierà tutto, ma ovviamente la mia passione sta arrivando al limite, perché sarà la mia quarta stagione con Aprilia".

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini <span class="copyright">Gold and Goose / LAT Images</span>
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini Gold and Goose / LAT Images

Gold and Goose / LAT Images

Potrebbe interessarti anche...