Esplode una cascina: morti tre vigili del fuoco

Vigili del Fuoco_Twitter
Vigili del Fuoco_Twitter


Tre vigili del fuoco sono morti
in seguito ad un'esplosione verificatasi intorno alle 2 di questa notte in una cascina disabitata a Quargnento, nell'Alessandrino. Le vittime sono Antonino Candido, 32 anni, Matteo Gastaldo, 47 anni, e Marco Triches, 36 anni.

VIDEO - Esplode una cascina, 3 vigili del fuoco morti

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Tre feriti sono stati trasportati all'ospedale di Alessandria e di Asti: si tratta di due vigili del fuoco e di un carabiniere ricoverati dal 118 in codice rosso.

La telefonata: “Stiamo morendo”

Una telefonata drammatica, da sotto le macerie, in cui chiede aiuto alla propria centrale operativa: è quella del carabiniere Roberto Borlengo, che pur essendo gravemente ferito indica ai suoi colleghi il luogo dove si trova e indirizza i soccorsi: "Fate in fretta perché qui è crollato tutto, stiamo morendo...". E ancora: "Se mi va male di' ai miei che gli voglio un sacco di bene". Ma il collega resta per tutto il tempo al telefono con lui e lo rassicura: "Stai tranquillo Roberto, non si parla di queste cose".

Il ferito continua: “Io ho perso sicuramente un occhio, sto perdendo un sacco di sangue. Siamo messi male (...) Sto quasi per svenire, te lo dico. Stiamo morendo tutti qua, Dio mio (...) Ma dimmi te se devo morire così a 31 anni”.

La ricostruzione

“Tutto ci fa pensare che l'esplosione sia stata voluta e deliberatamente determinata". Lo ha detto il procuratore di Alessandria Enrico Cieri dopo il sopralluogo nella cascina. "Dagli elementi che abbiamo acquisito pensiamo sia un fatto doloso", ha aggiunto.

Collegati ad alcune bombole inesplose nella cascina c'erano infatti fili elettrici e una scatoletta che potrebbe essere un timer. E' quanto si apprende da fonti investigative. Nella zona dell'esplosione, invece, non è stato ancora trovato nulla che possa aiutare a comprendere quali siano state le cause della deflagrazione.

GUARDA ANCHE: Milano, in fiamme deposito di rifiuti speciali


Secondo una prima versione ci sarebbe stata una doppia deflagrazione, mentre secondo fonti investigative i vigili del fuoco sarebbero intervenuti per un principio di incendio e una volta arrivati alla cascina sarebbero stati travolti dall'esplosione.

Conte: "Vigili eroi in prima linea"

"La morte di tre Vigili del fuoco a Quargnento addolora tutta l'Italia. Il mio commosso pensiero alle vittime e un abbraccio alle famiglie e ai feriti. Solidarietà e pieno sostegno ai vigili del Fuoco, eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumita'". Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte su twitter.

Il messaggio di Mattarella

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Prefetto Salvatore Mulas, Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco il seguente messaggio: "Ho appreso con profonda tristezza la notizia del decesso, durante un intervento in provincia di Alessandria, dei Vigili del Fuoco Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo. In questa dolorosa circostanza desidero esprimere a lei e al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco la mia solidale vicinanza, rinnovando il profondo sentimento di fiducia e di riconoscenza per la generosa dedizione al servizio della collettività".

Potrebbe interessarti anche...