Euro 2020, Uefa: sì a bandiere arcobaleno in stadio Budapest

·1 minuto per la lettura

La bandiera arcobaleno può entrare nello stadio di Budapest, dove si sfidano Olanda e Repubblica Ceca per gli ottavi di finale di Euro 2020. Lo chiarisce la Uefa, dopo le notizie secondo cui ad alcuni tifosi olandesi, in aree delle fanzone di Euro 2020 nella capitale ungherese, sarebbe stato impedito di esporre le bandiere arcobaleno, sebbene la Uefa abbia negato di aver vietato il simbolo

La Uefa ha aggiunto di aver avvisato la Federcalcio ungherese di consentire "simboli color arcobaleno" nella Puskas Arena. Media olandesi hanno riferito che prima della partita agenti in servizio nell'area dello stadio avrebbero detto ai tifosi di non mostrare la bandiera arcobaleno, che i supporter olandesi hanno portato a Budapest in dissenso contro una legge ungherese recentemente introdotta che vieta la promozione di contenuti relativi all'omosessualità e al cambio di genere.

"La Uefa aveva informato la Federcalcio ungherese che i simboli color arcobaleno non sono politici e che in linea con la campagna Equal Game della Uefa che mira a combattere qualsiasi tipo di discriminazione, anche contro la comunità LGBTQI+, tali bandiere saranno ammesse allo stadio. Contrariamente a quanto riportato dai media olandesi, la Uefa desidera chiarire che non ha bandito alcun simbolo arcobaleno dalla fan zone di Budapest e che la fan zone è sotto la responsabilità delle autorità locali. La Uefa, al contrario, accetterebbe molto bene qualsiasi simbolo del genere nella fan zone", la posizione ufficiale della Uefa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli