Europa League, Feyenoord-Lazio 1-0 e biancocelesti in Conference

(Adnkronos) - Il Feyenoord batte 1-0 la Lazio in un match valido per la sesta e ultima giornata del gruppo F di Europa League disputato allo stadio 'De Kuip' di Rotterdam. A decidere il match la rete di Gimenez al 64'. I biancocelesti finiscono in dieci per l'espulsione al 96' di Romero per doppia ammonizione. Nell'altra partita del girone vittoria dei danesi del Midtjylland per 2-0 sugli austriaci dello Sturm Graz. Le 4 squadre chiudono tutte a 8 punti ma per la differenza reti il Feyenoord è primo e qualificato direttamente agli ottavi di finale, il Midtjylland secondo e dovrà giocare il playoff di Europa League a febbraio, la Lazio è terza e disputerà invece il playoff di Conference League. Eliminato lo Sturm Graz.

LA PARTITA - La Lazio parte con il piglio giusto e il più in palla è Felipe Anderson: dai suoi piedi nascono quasi tutte le occasioni del primo tempo, tranne una quando Milinkovic-Savic serve Lazzari in area ma l'esterno spreca concludendo a lato. Il brasiliano prima va vicino al gol con una gran tiro destinato all'incrocio, deviato sulla traversa dal portiere avversario. Poco dopo regala a Cancellieri un assist al bacio, l'ex Verona ci prova di sinistro con il pallone che termina a pochi metri dal palo. Il Feyenoord costruisce l'unica palla gol del primo tempo intorno alla mezz'ora ma Provedel salva su Peixao. Sulla fascia sinistra sembrano esserci i problemi maggiori per i capitolini, così a fine primo tempo Sarri sostituisce Lazzari e sposta Hysaj sulla destra, con Marusic inserito a sinistra.

Nella ripresa il Feyenoord alza i giri del motore, anche grazie al pubblico del De Kuip e al 19' trova il gol partita: su un lancio lungo Gimenez si infila tra Marusic e Patric. C'è un contatto fra i tre e Provedel, che perde il pallone in maniera molto goffa. L'attaccante del Feyenoord è il più veloce a riprendersi il pallone fra e infilare la porta per l'1-0. Entrano Pedro e Romero ma la Lazio è incapace di costruire una vera opportunità per l'1-1. Nel finale gli animi si scaldano e viene espulso Romero per due gialli in pochi secondi.