Europa League, la Roma ritrova Abraham e passa ad Helsinki. Serve battere il Ludogorets per qualificarsi

Missione compiuta per la Roma di José Mourinho. Il sofferto 2-1 sul campo dell'HJK Helsinski vale ai giallorossi l'aggancio in classifica al secondo posto al Ludogorets, sconfitti in serata da un Betis Siviglia già al turno successivo di Europa League e certo del primo posto. Il gol di Abraham nel finale di primo tempo e la deviazione di Hoskonen sul tiro di El Shaaarawy valgono tre punti molto preziosi che rimandano alla sfida-spareggio della prossima settimana all'Olimpico contro i bulgari ogni tipo di verdetto.

Vana la reazione dell'HJK nella ripresa, con la rete del momentaneo pari firmato da Hetemaj - che aveva fatto già gol alla Roma 12 anni fa con la maglia del Brescia - e si vede annullare al 79° dal VAR il 2-2 di Browne (tecnologia protagonista anche nei primi 45' nell'annullare la rete di Cristante per fuorigioco) per un fallo di Abubakari.