Europei a Roma, ok per il pubblico, ma nel rispetto delle norme anti-contagio, le regole da seguire

·3 minuto per la lettura
Riapre lo Stadio Olimpico
Riapre lo Stadio Olimpico

Riapre lo Stadio Olimpico di Roma, una bella notizia per tutti i tifosi di calcio, che potranno finalmente assistere nuovamente a nuove partite dal vivo, il tutto però potrà realizzarsi solo seguendo alcune regole stabilite da specifici protocolli in termini di norme anti contagio.

Europei 2021, all’Olimpico tornano gli spettatori

Dopo mesi di duro lavoro per organizzare una metodologia che consentisse la progettazione di un piano per riaprire al pubblico lo Stadio Olimpico, finalmente l’ardua impresa si è conclusa nel migliore dei modi, si riparte!

Soddisfazione da parte del presidente e amminitratore delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli che ha detto: “Non abbiamo certo iniziato a lavorare ieri, è da settembre che l’Olimpico si muove per farsi trovare preparato a una riapertura”.

Chi vorrà assistere a una delle quattro giornate calcistiche all’Olimpico, che vedranno impegnata la Nazionale italiana, dunque potrà farlo, ma dovrà rispettare alcune norme.

Europei 2021 all’Olimpico, le regole

Per fare in modo che gli spettatori possono assistere alle partite all’Olimpico, sono state stilate alcune regole in termini di prevenzione del contagio da Covid-19, per svolgere tutto in completa sicurezza.

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, sul tema dei requisiti d’accesso allo stadio è stato molto chiaro, queste le sue parole:

“Entreranno i vaccinati, chi ha già avuto il Covid e chi è negativo al test antigenico effettuato a ridosso dell’incontro”.

Vaccino o tampone negativo

In particolare, i dati che attestano l’avvenuta vaccinazione o la negatività al Covid, attestata in questo caso da apposito tampone effettuato prima, dovranno essere caricati all’interno della stessa piatttaforma web dove si acquista il biglietto d’ingresso, in modo da non creare confusione e perdite di tempo ai tornelli per le operazioni di controllo, che in questo modo verranno effettuate preventivamente.

Prenotazione

Si sta inoltre lavorando ad un sistema che regoli ingressi e uscite, in modo che si possa comunicare a ogni spettatore già in fase di prenotazione, un orario ben preciso di ingresso e uscita, in questo modo si potrebbero scaglionare gli ingressi e le uscite, così da evitare assembramenti.

Ingressi separati e misurazione della temperatura

Gli ingressi saranno suddivisi per settori, verranno allestiti dei percorsi dove alcuni volontari si stanzieranno nelle vicinanze dello Stadio e dirigeranno il flusso formato dai vari tifosi, nelle varie direzioni.

Ai tornelli si passerà rapidamente, grazie a un innovativo sistema tecnologico che misurerà la temperatura dei vari spettatori, al loro passaggio con appositi Termoscanner di ultima generazione. L’innovativo sistema tecnologico, sarà posto anche all’interno dello stadio e sarà in grado di rilevare anche il grado di distanziamento tra le persone.

Il numero di spettatori

Quanto alla quantità di spettatori che potranno assistere alle partite all’Olimpico, si sa che è stato autorizzato dal governo l’utilizzo del 25% della capienza totale dello stadio, dunque 17.457 persone, che verranno suddivise in quattro settori: tribuna Monte Mario, tribuna Tevere, curva Sud e curva Nord.

Si potrà dunque tifare l’Italia senza timori, assaporando un piccolo assaggio di normalità in totale sicurezza.