Eurotour: a Cipro primo titolo per Robert MacIntyre

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 8 nov. (askanews) - Lo scozzese Robert MacIntyre ha vinto con 64 (-7) colpi l'Aphrodite Hills Cyprus Showdown, seconda gara consecutiva a Cipro, Paese in cui l'European Tour è approdato per la prima volta, che si è svolta sullo stesso percorso dell'Aphrodite Hills Resort (par 71), nella città di Paphos, dove si era disputata la prima, il Cyprus Open. Il torneo si è svolto con una formula innovativa che prevedeva una prima parte su 36 buche medal con taglio che ha dato accesso ai primi 32 classificati ai turni successivi per poi proseguire con lo shootout. Azzerati i punteggi, dopo le 18 buche del terzo giro c'è stato un secondo taglio con 19 promossi. Nuovo reset e i rimasti in gara si sono giocati il titolo ancora su 18 buche. MacIntyre, 24enne di Oban, "rookie of the year" nel 2019, ha siglato la prima vittoria sul circuito superando con un birdie sull'ultima buca, l'ottavo di giornata contro un bogey, il giapponese Masahiro Kawamura, 27enne di Mie, già in club house, (65, -6, sette birdie, un bogey), che ha visto sfumare in extremis il primo successo in carriera. MacIntyre ha percepito un assegno di 200.000 euro su un montepremi di un milione di euro. Al terzo posto con 66 (-5) lo spagnolo Jorge Campillo, al quarto con 67 (-4) lo statunitense Johannes Veerman, il belga Thomas Detry e l'inglese Callum Shinkwin, che si era imposto la scorsa settimana nel Cyprus Open, e al settimo con 68 (-3) il francese Alexander Levy e il malese Gavin Green. Sono usciti dopo 36 buche i due italiani in campo, Francesco Laporta, 64° con 140 (70 70, -2), e Lorenzo Gagli, 79° con 142 (71 71, par).